Parlami come Pablo.

Standard

Chiedo aiuto a te, che mi parli senza le parole. Vieni a salvarmi, da questo limbo insopportabile. Vieni ad abbracciarmi. Raccontami che si può vivere ancora con i sorrisi, che si può tirarli fuori dalle tasche come caramelle piene di zucchero, e regalarle ai bambini che giocano in piazza. Raccontami ancora quelle storie che finiscono la notte. Accendimi le speranze e di nuovo le luci che avevo conservato con tanta accortezza e ora si sono spente per far largo al buio, prepotente e sfacciato.Vieni a farmi vedere di nuovo quello che mi aspetta. Vieni a dirmi che non è tutto qui, e che non è finito. Mostrami il paesaggio, e dimmi che c’è ancora abbastanza aria da respirare. Convincimi che sarò di nuovo alto, e che le mie spalle avranno ancora la forza di camminare dritte. Vienimi a salvare da questo giorno grigio, e dalle cinque di questo pomeriggio così perso di speranze. Fammi vedere che c’è vita, oltre questo muro grande e forte. Vieni a prendermi per mano. Ho bisogno d’aiuto. E parlami come Pablo, chè ” se niente ci salverà dalla morte, che almeno l’amore ci salvi da questa vita”.